Focus

Educa festeggia i 100 anni. In questa occasione volgiamo lo sguardo verso il futuro. Rendiamo visibile la creatività della scuola e nell’insegnamento, nello spazio formativo digitale svizzero. Trasformiamo le esperienze in nuove visioni e mostriamo le possibilità per realizzarle.

I dati sono una risorsa essenziale nello spazio formativo digitale. Contribuiscono a migliorare il sistema educativo e la riuscita dell’apprendimento, inoltre hanno un potenziale innovativo.

Internet ha abbattuto i confini a noi familiari ed ha creato dei nuovi modelli commerciali. Restano però gli spazi giuridici territoriali tradizionali. Noi mettiamo in relazione le prospettive tra il sistema educativo federale e gli attori mondiali.

La didattica utilizza la tecnologia. Questa piccola frase è la testimonianza del grande dinamismo presente nelle scuole. I mondi virtuali, la robotica e l’intelligenza artificiale stanno cambiando le scuole dall’interno verso l’esterno. Noi esploriamo l’impatto che hanno le nuove tecnologie sull’educazione.

L’identità degli allievi è un bene particolarmente prezioso, che merita di essere protetto, soprattutto nello spazio digitale. Per questa ragione, i Cantoni hanno creato la Federazione Edulog, che stabilisce delle regole identiche per tutti i fornitori d’identità e di servizi. Noi realizziamo e sviluppiamo, quindi, questo spazio di fiducia.

17.6.2021

edulog.ch ha una nuova veste. Il nuovo sito web soddisfa così in modo ottimale le esigenze delle utenti e degli utenti. La struttura rimane però la stessa.

27.5.2021

Lo spazio digitale svizzero dell'istruzione è sempre più modellato dagli sviluppi nazionali e internazionali, che avvengono al di fuori del settore dell’educazione. È in questo contesto che noi partecipiamo alla Rete di autodeterminazione digitale creata dalla Confederazione.

29.4.2021

Klett und Balmer è la prima casa editrice, che pubblica testi scolastici, a far parte di Edulog. Offre così un accesso semplice e sicuro alla sua piattaforma meinklett.ch. Il direttore generale Patrik Wettstein spiega perché la sua azienda ha aderito a Edulog.

Altre notizie

22.6.2021

Molte scuole della Svizzera nord-occidentale stanno usando sempre più strumenti digitali di comunicazione e apprendimento per l’insegnamento a distanza. Il progetto «Changemaker», della HEP FHNW, ha individuato 18 scuole, che hanno continuato a lavorare efficacemente utilizzando l’insegnamento a distanza.

21.6.2021

Il simposio nazionale del 17 giugno 2021 ha dato il via all’iniziativa «Scuola e formazione in un mondo digitale – posizioni e punti di vista». Lo scopo è di definire una posizione comune delle Alte scuole pedagogiche per rispondere alle esigenze attuali e future delle scuole e degli insegnanti nel campo della transizione digitale.

27.5.2021

A partire dal prossimo anno scolastico, nelle scuole superiori del Canton Lucerna sarà introdotta l’informatica come materia obbligatoria. Gli studenti impareranno le basi dei linguaggi di programmazione, il contesto tecnico delle reti informatiche e gli aspetti della sicurezza della comunicazione digitale.

20.5.2021

Lo Staff Paper CSRE riassume i principali risultati della prima serie di sondaggi sullo stato della digitalizzazione delle scuole. Il sondaggio è stato condotto nei mesi di ottobre e novembre 2020 e fa parte di un monitoraggio continuo. Sono stati intervistati più di 6000 allievi e apprendisti di tutte le regioni della Svizzera.

10.5.2021

L’emergenza sanitaria ha dato un forte impulso allo sviluppo delle competenze digitali del corpo insegnante. Un’indagine dello IUFFP, che ha coinvolto circa 3400 insegnanti di tutto il Paese tra giugno e settembre 2020, permette ora di tracciare un quadro della situazione attuale mettendone in evidenza il potenziale di miglioramento.

10.5.2021

Il tema della digitalizzazione, dell'uso e del consumo dei media da parte dei bambini, nel 2020 è diventato ancora più importante a causa della pandemia. Lo studio Kim pubblica i dati inerenti l’uso dei media in Germania da parte dei bambini dai 6 ai 13 anni.

6.5.2021

L’edizione primaverile della rivista IUFFP «skilled» guarda al domani: tematizza l’influsso della crisi da coronavirus sulla formazione professionale e sottolinea l’importanza di una formazione professionale maggiormente digitalizzata. Dai risultati di uno studio dello IUFFP, risulta che in Svizzera occorrerebbe tuttavia potenziare ulteriormente le competenze digitali del corpo insegnante.

5.5.2021

Il flusso d’informazioni dell’era digitale richiede che gli studenti siano in grado di distinguere tra fatti e opinioni. Il rapporto PISA mostra che l’accesso alle tecnologie digitali e la formazione al loro uso variano da paese a paese. Secondo lo studio, la Svizzera si trova nella fascia medio bassa.

28.4.2021

Un quinto delle utenti e degli utenti svizzeri non hanno, o hanno poche, competenze digitali. In particolare, le persone con un basso livello d’istruzione sono più a rischio di avere scarse competenze digitali, come mostra la pubblicazione dell’Ufficio federale di statistica.

23.4.2021

Il Plan d’études romand (PER) è stato rivisto, per integrare le nuove competenze digitali della scuola dell’obbligo. Accettata dall’Assemblea plenaria della CIIP il 18 marzo, questa revisione appoggia su tre assi: Applicazioni, Informatica e Media.

22.4.2021

L’iniziativa «I docenti della scuola del noi», promossa da Fondazione Mondo Digitale punta a creare una rete solidale di docenti che lavorano insieme per ideare nuove risorse didattiche per l’insegnamento in modalità mista e online, scambiare buone pratiche, far crescere la scuola inclusiva e di qualità.

20.4.2021

L'IUFFP e la Conferenza della Svizzera italiana per la formazione continua degli adulti (CFC) hanno pubblicato la versione elettronica del secondo numero dei Quaderni, che raccoglie traccia di serate pubbliche. I temi trattati sono legati al fenomeno della digitalizzazione e ai suoi effetti sul lavoro e sulla formazione nonché all'economia civile.

Indietro
Altro