Focus

Sulla base del rapporto «Dati nella formazione – dati per la formazione», la Confederazione e i Cantoni, nel mese di giugno 2021, ci hanno incaricato di sviluppare una politica d'utilizzo dei dati per lo spazio formativo svizzero. L'obiettivo è di garantire un trattamento sicuro e eticamente consono dei dati in seno al sistema educativo, nel quadro della protezione dei dati esistente, e di permetterne un utilizzo mirato.

30.3.2022

La digitalizzazione permea le aree politiche. Pensare e agire in silos settoriali sta diventando sempre più difficile. Anche se la realizzazione non è del tutto nuova, ci vuole del tempo affinché i suoi effetti siano visibili. Questo tema ci ha impegnati costantemente nel corso dell'anno 2021.

L’identità degli allievi è un bene particolarmente prezioso, che merita di essere protetto, soprattutto nello spazio digitale. Per questa ragione, i Cantoni hanno creato la Federazione Edulog, che stabilisce delle regole identiche per tutti i fornitori d’identità e di servizi. Noi realizziamo e sviluppiamo, quindi, questo spazio di fiducia.

Internet ha abbattuto i confini a noi familiari ed ha creato dei nuovi modelli commerciali. Restano però gli spazi giuridici territoriali tradizionali. Noi mettiamo in relazione le prospettive tra il sistema educativo federale e gli attori mondiali.

L’educazione copre una vasta gamma di dati: dati personali e di utilizzo, dati sui comportamenti e i valori. L’utilizzo e la protezione di tali dati richiedono regole chiare e concordate. Noi sviluppiamo le basi per una politica di utilizzo responsabile dei dati.

15.6.2022

A partire dal 1. luglio 2022, il nostro servizio desk risponderà alle domande, che verranno poste dalle direzioni delle scuole e dall'amministrazione dell'educazione, relative all'utilizzo e alla protezione dei dati nel sistema educativo. Inoltre, è anche possibile sottoporre dei progetti nel quadro del programma di sviluppo di una politica d'utilizzo dei dati.

13.6.2022

La Biblioteca scolastica digitale «educa.Biblio» cesserà l'attività alla fine di giugno 2022. Creata nel 2012, il servizio (disponibile in tedesco e francese) permetteva l'accesso a risorse elettroniche per l'insegnamento e l'apprendimento. Sulla piattaforma era proposta un'ampia scelta di risorse, la cui qualità era valutata e raccomandata da specialisti del sistema educativo svizzero.

9.6.2022

Abbiamo affrontato questa domanda durante l'evento «Esprit Data», che si è tenuto alla fine del mese di aprile. Con questo incontro, si intendeva gettare dei ponti tra le diverse attrici e i diversi attori del sistema educativo, per trovare dei modi comuni nel trattamento dei dati.

Altre notizie

22.6.2022

Il nuovo Piano Scuola 4.0 potrebbe attuare il processo di digitalizzazione del sistema educativo italiano. Emerge, infatti, la volontà di imprimere un’accelerazione importante all’innovazione didattica, alla formazione dei docenti e alla digitalizzazione della scuola, anche per gli aspetti amministrativi.

16.6.2022

«Scuola Futura» è la piattaforma per la formazione del personale scolastico curata dal Ministero dell’Istruzione. I contenuti e i moduli di formazione sono articolati in 3 aree tematiche: Didattica digitale, STEM e multilinguismo e Divari territoriali. Il portale è in fase di costruzione, al momento sono disponibili materiali con buone pratiche da sperimentare in aula.

14.6.2022

Per il Consiglio di Stato del Canton Friburgo l'istituzione di una strategia per l’educazione digitale nella scuola dell’obbligo e in quella post-obbligatoria è una priorità. L'obiettivo è stato illustrato dettagliatamente durante la presentazione del programma legislativo 2022-2026.

13.6.2022

Nel mese di novembre 2019, il Gran Consiglio del Canton Basilea Città ha approvato all'unanimità lo sviluppo della digitalizzazione nella scuola dell'obbligo. Nel corso degli ultimi mesi, agli allievi della 5.a e 6.a classe della scuola elementare, e a tutto il corpo insegnante, sono stati consegnati i tablet.

31.5.2022

L’OCSE ha pubblicato recentemente la ricerca «Mending the Education Divide: Getting Strong Teachers to the Schools That Need Them Most» (Riparare il divario educativo: portare insegnanti forti alle scuole che ne hanno più bisogno). Lo studio esamina le differenze tra gli studenti nell’accesso a internet e alle tecnologie e indaga sulla distribuzione degli insegnanti che utilizzano regolarmente le ICT nelle scuole.

18.5.2022

L’offerta di formazione continua «aprendo» permette al corpo insegnante del Canton San Gallo di sviluppare le competenze digitali in modo modulare e individuale, al fine di preparare al meglio gli allievi per il futuro. La piattaforma è un prodotto della campagna di formazione informatica del Canton San Gallo.

7.4.2022

Affinché la Svizzera e le sue imprese possano continuare a disporre di personale specializzato, e di quadri all’altezza delle loro mansioni, è importante che la formazione professionale di base si sviluppi al ritmo della digitalizzazione. Per questo motivo, la SEFRI ha pubblicato la «Guida alla trasformazione digitale».

5.4.2022

Il Consiglio di Stato ha adottato il rapporto di pianificazione «Strategia per l’adeguamento del cambiamento digitale nell’economia, la società e l’amministrazione pubblica» e lo sottopone al Parlamento per la discussione. Il rapporto definisce degli obiettivi in ben 9 campi d’azione, tra i quali vi sono la formazione, la ricerca e l’innovazione.

1.4.2022

La nuova direttrice di INVALSI (Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione), nell’intervista riportata nell’editoriale del sito internet, cita l’importanza che hanno i dati attendibili per comprendere quali siano le leve su cui agire per un cambiamento e a quali dati bisogna dedicare attenzione e investimenti per sostenere un sistema d’istruzione più equo.

31.3.2022

La Direzione della formazione mette in consultazione, fino al 30 giugno, il rapporto esplicativo sulla strategia dell’educazione digitale nelle classi ordinarie e speciali della scuola dell’obbligo del Canton Friburgo. Nel quadro di riferimento sono presi in considerazione la qualità dell’apprendimento, la formazione del corpo insegnante, il supporto alle direzioni scolastiche e le risorse didattiche e tecnologiche.

23.3.2022

I bambini giunti in Svizzera possono accedere a contenuti d’apprendimento nella loro lingua grazie a una piattaforma elettronica, che propone numerosi contenuti per la scuola dell’obbligo. La piattaforma è stata creata prima della guerra, nel quadro di una collaborazione tra istituzioni educative ucraine, la DDC e l’ASP di Zurigo.

10.3.2022

Nel secondo intervento, dedicato alla digitalizzazione, Marius Beerli, responsabile della digitalizzazione della CDPE, evidenzia le difficoltà che si riscontrano nel quantificare le competenze digitali degli allievi. Sottolinea anche il fatto che, nell’ambito della digitalizzazione, sia necessaria una collaborazione tra i diversi attori del sistema educativo.

Indietro
Altro