Perché per Klett era importante aderire a Edulog?

Patrik Wettstein: Con Edulog è possibile stabilire un accesso centralizzato, semplice e nello stesso tempo sicuro, al di là delle frontiere delle diverse offerte educative e dei vari fornitori d’identità. L’approccio scelto per questo, in cui le soluzioni esistenti sono integrate in modo intelligente, ci ha convinti. Era quindi ovvio, che avremmo contribuito, il più presto possibile, alla riuscita di questo importante e promettente progetto, che favorisce le utenti e gli utenti. Questa soluzione si affermerà solo se il maggior numero di partner – fornitori d’identità e di servizi – si impegnerà con Edulog e aderirà alla federazione. Siamo una grande casa editrice, che si occupa di educazione, e con la nostra adesione abbiamo quindi voluto dare l’esempio!

In questo contesto è pure importante garantire in qualsiasi momento il nostro livello di protezione dei dati tramite l’approccio di Edulog, poiché dal 2017 proponiamo già un accesso anonimo ai nostri contenuti digitali con i nostri login pass. Ciò rafforza la fiducia delle nostre utenti e dei nostri utenti.

Infine, siamo stati convinti anche dal fatto che Edulog non è un login supplementare, ma collega dei login esistenti, come quelli dei cantoni e dei comuni.

«  Aderendo a Edulog, abbiamo voluto dare l’esempio.  »

 

Come si è sviluppata l'adesione di meinklett.ch?

Siamo stati coinvolti nel progetto già durante la fase pilota. Al momento dell’attuazione dell'accesso tramite Edulog alla nostra piattaforma d’apprendimento, abbiamo beneficiato dell’esperienza e delle conoscenze acquisite durante la fase pilota e di test, ciò ha permesso che l’integrazione tecnica avvenisse senza grandi problemi.

La collaborazione con il team del progetto Edulog è sempre stata ottima, costruttiva e orientata alle soluzioni. A tutti i problemi abbiamo potuto fornire il nostro punto di vista, discutere e consultare Edulog. È formidabile vedere come il progetto sia diventato realtà e come la connessione tramite Edulog funzioni in una maniera così semplice. Ci è voluto molto lavoro da entrambe le parti, ma personalmente penso che questi sforzi costituiscano un prezioso investimento per il futuro.

Cosa cambia con Edulog?

Con Edulog è già stata superata una tappa importante. Questo accesso semplice, al contenuto dei diversi fornitori di servizi, è un pezzo fondamentale del puzzle, per l’ulteriore sviluppo e la digitalizzazione nell’educazione. Gli allievi e il corpo insegnante devono ricordarsi un solo login. Questo facilita l’accesso alle offerte educative digitali. Inoltre, il carico amministrativo è eliminato: le insegnanti e gli insegnanti non devono più gestire innumerevoli login per gli allievi e non devono più fornire assistenza al momento della connessione.

Per concludere, se potesse esprimere un desidero alla fata Edulog: cosa le chiederebbe?

Desidererei che il maggior numero possibile di fornitori d'identità e di servizi aderisca a Edulog, affinché questa soluzione s'imponga rapidamente nel campo dell'educazione. E che il maggior numero d'insegnanti, e di allievi, possa connettersi alle offerte educative con questo accesso semplice e sicuro.

Ospite

Patrik Wettstein
Patrik Wettstein
Direttore generale
Klett und Balmer

Articoli correlati

25.1.2021

Lavori preliminari, firma del contratto, integrazione tecnica: nello spazio di tre mesi, il Canton Giura ha fatto parte del fornitore d’identità Edulog. Un’intervista, in francese, con Martial Courtet, ministro dell’educazione e Cyril Jeanbourquin, responsabile dell'educazione digitale.