La piattaforma per l’insegnamento e l’apprendimento è stata lanciata nel 2004. La sua gestione centralizzata era finanziata in parti uguali dalla Confederazione e dai Cantoni. La piattaforma è nata per permettere l’integrazione delle ICT e dei media in tutti i livelli scolastici. Performante e facile da usare, educanet² ha sostenuto nella vita scolastica quotidiana circa 680'000 membri (allievi, corpo insegnante e persone operanti nel settore dell’educazione). In questi ultimi anni, però, l’offerta di piattaforme per l’apprendimento si è sviluppata considerevolmente e, oggigiorno, sono disponibili numerose alternative, che rispondono alle esigenze attuali. Questo ha portato alla decisione di chiudere la piattaforma alla fine del 2020.

educa.ID, abbinato al conto personale educanet², assicura un accesso semplificato (single sign-on) a parecchie applicazioni web. Con la chiusura della piattaforma è stato messo fuori uso anche questo servizio d’autenticazione unica.

Ringraziamo la grande comunità per lo scambio sempre meraviglioso e per i molti anni di collaborazione.

Articoli correlati

1.2.2022

Lo studio S-CLEVER è stato condotto da ricercatori tedeschi, che hanno analizzato, in Germania, Austria e Svizzera tedesca, le sfide a cui sono state confrontate le scuole durante la pandemia. La valutazione delle direzioni scolastiche risulta leggermente più positiva nella Svizzera tedesca rispetto alla Germania e all’Austria.

11.4.2022

In Svizzera, il potenziale dei dati deve essere sfruttato meglio. In tal senso, il Consiglio federale ha pubblicato il rapporto «Creazione di data room affidabili sulla base dell'autodeterminazione digitale», che comprende anche il settore dell'educazione.

16.6.2022

«Scuola Futura» è la piattaforma per la formazione del personale scolastico curata dal Ministero dell’Istruzione. I contenuti e i moduli di formazione sono articolati in 3 aree tematiche: Didattica digitale, STEM e multilinguismo e Divari territoriali. Il portale è in fase di costruzione, al momento sono disponibili materiali con buone pratiche da sperimentare in aula.

10.3.2022

Nel secondo intervento, dedicato alla digitalizzazione, Marius Beerli, responsabile della digitalizzazione della CDPE, evidenzia le difficoltà che si riscontrano nel quantificare le competenze digitali degli allievi. Sottolinea anche il fatto che, nell’ambito della digitalizzazione, sia necessaria una collaborazione tra i diversi attori del sistema educativo.