L'adesione di bin-educa a Edulog apre le porte verso la formazione professionale a livello nazionale. La piattaforma di e-learning open source bin-educa è stata sviluppata dalla società cooperativa Bildungsnetz Schweizer Schreiner. Si rivolge alle scuole professionali come anche agli istituti che offrono una formazione continua. Offre al corpo insegnante e ad apprendiste e apprendisti uno spazio di lavoro personale, l'accesso ai materiali didattici (e-books), un'aula virtuale, la collaborazione in gruppi di lavoro e valutazioni come esercizi e test.

«Nell'ambito dell'insegnamento orientato alle competenze operative è stato creato un pool di strumenti, in modo che bin-educa sia utilizzato attivamente nelle scuole professionali», spiega Markus Fröhlich, direttore editoriale di Bildungsnetz Schweizer Schreiner. Attualmente bin-educa è utilizzato da 5'000 apprendiste e apprendisti. Inoltre le aziende formatrici dispongono di un «account maestro di tirocinio» con numerosi vantaggi supplementari: «Sull'account sono disponibili anche i materiali didattici più recenti, permettendo così alle formatrici e ai formatori di assistere in maniera precisa allieve e allievi. Le insegnanti e gli insegnanti hanno oltre a ciò la possibilità d'invitare il maestro di tirocinio alle loro lezioni per permettergli di seguire l'insegnamento di settimana in settimana.»

bin-educa è un elemento importante nel panorama formativo svizzero per future e futuri falegnami.  «Siccome bin-educa è utilizzato in tutte le scuole professionali che offrono la formazione di base in falegnameria, è possibile standardizzare l'insegnamento. Questo non solo tra diverse scuole professionali, ma anche tra le diverse regioni linguistiche. Dal lago Lemano al lago di Costanza, dal Giura alla Valposchiavo, la stessa materia è insegnata tramite strumenti digitali simili, affinché alla fine sia possibile una procedura di qualificazione standardizzata», sottolinea il direttore editoriale.

«  Per la digitalizzazione, che in futuro permeerà ancora di più la nostra vita lavorativa quotidiana, un login standardizzato e sicuro è fondamentale.  »

Markus Fröhlich

Per bin-educa la ragione principale dell'adesione a Edulog è la semplificazione e il risparmio di tempo in classe. «Speriamo che Edulog diventi cosa ovvia e che le procedure di accesso richiedano meno tempo durante le lezioni», afferma Markus Fröhlich. E aggiunge un'altra ragione: «Con questa adesione garantiamo l'attrattiva del nostro sistema di gestione dell'apprendimento».

Il valore aggiunto di Edulog nella formazione professionale riguarda anche la mobilità tra le tre sedi di apprendimento: l'azienda, i corsi interaziendali e la scuola professionale. A questo proposito Markus Fröhlich vede al momento ancora una certa difficoltà: «I CI sono organizzati dalle organizzazioni del mondo del lavoro (oml) e per noi è impossibile stimare in che misura opteranno per Edulog. Sarebbe auspicabile, ma i costi di una implementazione tecnica dell'adesione potrebbero forse scoraggiare un'associazione». Markus Fröhlich spera lo stesso che Edulog si affermi nelle scuole professionali.

Attualmente il login Edulog è ancora poco utilizzato su bin-educa, poiché le apprendiste e gli apprendisti ricevono i loro dati di accesso una volta all'anno. È previsto che l'uso del login Edulog aumenterà significativamente a partire dall'estate 2024. Ma per Markus Fröhlich una cosa è chiara: «Per la digitalizzazione, che in futuro permeerà ancora di più la nostra vita lavorativa quotidiana, un login standardizzato e sicuro è fondamentale. Siamo convinti che Edulog sarà una risposta perfetta a questa sfida».

 

Ospite

Markus Fröhlich
Markus Fröhlich
Direttore editoriale
Bildungsnetz Schweizer Schreiner

Articoli correlati

Con l'ingresso di Lehrmittelverlag Zürich (LMVZ), aderisce a Edulog un attore di primo piano. Grazie ai suoi prodotti educativi, la casa editrice si è affermata al di là dei confini cantonali zurighesi. Dove porterà il viaggio della digitalizzazione? Risponde Michael Andrä, responsabile di LMVZ digital.

Con Tipp10 le allieve e gli allievi imparano a scrivere con dieci dita. Ora possono accedere facilmente a questo servizio online tramite Edulog. Il direttore di Tipp10 Tom Thielicke spiega come questo semplifica la quotidianità di allieve e allievi e dei fornitori di servizi, e perché la svizzera è più avanti su questo tema rispetto alla Germania.

Il concetto di «sovranità digitale» significa un utilizzo autodeterminato e sicuro delle tecnologie digitali. In questo modo è possibile sfruttare le opportunità e il potenziale della trasformazione digitale a beneficio di tutte e tutti. Kevin Saner, analista informatico presso Educa, spiega quali sono le conseguenze della sovranità digitale e il ruolo che Edulog può svolgere in questo ambito.

L'inizio dell'anno è una buona occasione per fare il punto della situazione. Come si sta sviluppando la Federazione? Quanti fornitori di identità e di servizi sono partner? Cosa ci si può aspettare per il 2024? Le risposte a queste e ad altre domande si trovano in questo articolo.