Il nostro contratto di prestazioni, per il periodo 2021–2024, menziona undici gruppi target, che si situano nel campo della digitalizzazione e dell'educazione. Tiene così conto degli attuali cambiamenti strutturali e promuove la cooperazione. Questo perché le sfide del sistema educativo, associate alla digitalizzazione, sono interconnesse anche con aree politiche e oltrepassano i confini nazionali.

Con temi trasversali, come la sicurezza informatica e giuridica, l'identità digitale o ancora l'utilizzo dei dati, siamo un interlocutore a tutto tondo degli attori istituzionali e privati nel campo della digitalizzazione, a livello nazionale e internazionale. L'identificazione delle parti interessate più rilevanti, tra questa moltitudine di attori, e delle loro motivazioni e richieste, ci permette di lavorare in una prospettiva esplorativa e anticipatrice. Questa posizione è decisiva per creare le basi che permettano al sistema educativo di adattare le proprie strutture di governance, ma anche di innovare l'insegnamento e l'apprendimento, tenendo conto sia delle sfide che delle potenzialità della digitalizzazione.

In un momento in cui la tecnologia blockchain sta entrando in molti settori, compreso quello della formazione, e dove la Confederazione, i Cantoni, le città e i comuni stanno rafforzando la loro collaborazione nell'ambito dell'Amministrazione digitale svizzera, ci si pone la domanda centrale: qual è l'impatto sull'ecosistema «Digitalizzazione e educazione» e sulle questioni della governance? Una questione da seguire, tra decentramento dell'infrastruttura e un nuovo modo di concepire un modello di governance.

 

Autrice

Articoli correlati

9.3.2022

Nell’ambito dell’iniziativa «Swiss National EdTech Testet», Swiss EdTech Collider cerca una collaboratrice o un collaboratore responsabile del programma EdTech. L’obiettivo di questa iniziativa è di testare e sperimentare le tecnologie educative in un ambiente reale.

29.6.2022

Il Consiglio di Stato zurighese ha approvato il credito per promuovere la transizione al digitale nelle scuole secondarie superiori. Il Cantone intende attrezzare le scuole e fornire la manutenzione e l’assistenza. Per la realizzazione della strategia ICT, il Consiglio di Stato ha inserito nella pianificazione finanziaria per gli anni 2023-2025 ulteriori 10 milioni di franchi.

30.5.2022

Educlasse è un pioniere. Da un lato, il servizio online, che fornisce delle risorse didattiche digitali, è stato lanciato più di vent'anni fa. Dall'altro, il servizio intergiurassiano nel febbraio 2020 è stato tra i primi ad aderire a Edulog. Cyril Jeanbourquin, uno dei suoi co-responsabili, fa il punto della situazione.