Edulog (francese) è attivo dal mese di settembre 2020. Grazie a Edulog, gli allievi e il corpo insegnante possono accedere facilmente, e in tutta sicurezza, a una serie di servizi online connessi (ad esempio offerte online di case editrici di materiali didattici, soluzioni cloud o applicazioni per l'apprendimento), che si utilizzano quotidianamente a scuola.

Ma Edulog è molto di più di una federazione d'identità, con una funzione d'autenticazione unica per lo spazio formativo svizzero. Edulog può diventare uno strumento importante di governance per la digitalizzazione nell'educazione. Dal punto di vista della segreteria, Edulog, per migliorare la governance dello spazio formativo digitale svizzero, offre le tre possibilità seguenti:

  1. La standardizzazione e l'uniformazione delle identità digitali
  2. La standardizzazione della collaborazione con i fornitori di servizi (prestatari di servizi online)
  3. La creazione di uno spazio di fiducia (protezione e affidabilità nell'utilizzo delle identità digitali)

Delle identità digitali parsimoniose di dati

Iniziamo dalle identità digitali. Queste sono uno strumento importante nel mondo digitale. Le identità digitali ci permettono di «dimostrare» ai servizi online la nostra identità, ossia di confermare che siamo, colei o colui, che diciamo di essere. Per fare questo, i fornitori di servizi necessitano di caratteristiche specifiche, che permettano di identificarci come utente completo dei loro servizi online, al fine di rendere utilizzabili tali servizi. Nell'ambito di Edulog, queste caratteristiche le chiamiamo «attributi» (ad esempio il nome, la scuola, il ruolo, l'istituzione, ecc.).

Edulog stabilisce un elenco esauriente di attributi che i servizi d'identità dei Cantoni, dei comuni e delle scuole mettono a disposizione all'interno delle identità digitali. L'elenco è il risultato di chiarimenti, su scala nazionale, sui dati esistenti forniti nelle soluzioni di gestione delle scuole. La forma e il contenuto di tali dati sono definiti in maniera uniforme da Edulog. Sulla base di questo elenco esauriente, lo scambio di dati, con i fornitori di servizi nel settore dell'educazione, può essere regolato contrattualmente e, in seguito, controllato tramite Edulog. Si tratta di un valore aggiunto determinante rispetto ai fornitori d'identità commerciali come Google-ID o Apple-ID. Nel contempo, questo elenco riflette i dati degli allievi raccolti attualmente. In futuro, un approccio comune permetterebbe di ridurre la quantità di informazioni  – coordinate tramite Edulog – e quindi di rafforzare così il risparmio di dati nel suo complesso.

Migliorare la collaborazione con i fornitori di servizi

Questo ci porta al secondo punto: la standardizzazione della collaborazione con i Cantoni e i fornitori di servizi. Il contratto di federazione, che Edulog stipula con tutti i fornitori di servizi che vi fanno parte, stabilisce quali attributi delle identità digitali vanno trasmessi a un servizio online specifico, al momento della connessione, e a quale scopo. Inoltre, il contratto di federazione definisce delle misure tecniche e organizzative, che permettono di garantire la protezione di questi dati. Le condizioni del contratto sono le stesse per tutti i fornitori di servizi e sono inderogabili.

«  Lo spazio di fiducia costituisce una base comune regolamentata, affinché, in futuro, si possano affrontare, con tutti gli attori dell'educazione, le ulteriori sfide della digitalizzazione.  »

Se i Cantoni federano i loro servizi d'identità con Edulog, dispongono di una base per regolare e standardizzare il modo in cui collaborano con i fornitori di servizi tramite Edulog. Possono utilizzare Edulog a livello comune per definire quali condizioni devono essere soddisfatte da un servizio online, affinché possa essere utilizzato dagli allievi. Si tratta di un passo verso l'applicazione del principio di «autoderterminazione digitale».

Uno sguardo alla Norvegia, ci mostra ciò che è possibile fare con una federazione centrale di identità, a livello di governance. Con Feide, esiste da qualche anno una piattaforma che ha delle funzioni simili a Edulog (identità federate, gestione centrale degli attributi per l'accesso ai servizi) e che è diventata uno strumento centrale di governance dell'educazione digitale. In Norvegia i fornitori di servizi, che desiderano proporre i loro prodotti, non possono aggirare Feide. Ma possono ugualmente avvalersi della piattaforma, adattando i loro servizi online alle esigenze delle scuole.

Uno spazio di fiducia nello spazio formativo digitale

Last but not least, Edulog è sinonimo di spazio di fiducia nello spazio formativo digitale svizzero. Le norme legali, organizzative e tecniche da rispettare da tutti i partecipanti alla federazione permettono una fiducia reciproca a tutti i livelli d'utilizzo dei servizi online. Questo significa una maggiore fiducia nella trasmissione dei dati degli allievi, delle insegnanti e degli insegnanti e del personale amministrativo ai servizi online, come pure una maggiore fiducia nell'utilizzo di questi dati da parte dei servizi online per uno scopo specifico. Lo spazio di fiducia costituisce una base comune regolamentata, affinché, in futuro, si possano affrontare, con tutti gli attori dell'educazione, le ulteriori sfide della digitalizzazione. Edulog fornisce, quindi, una base per condurre scambi con i fornitori di servizi a livello nazionale e per lavorare, passo dopo passo, alla creazione di uno spazio formativo digitale consolidato.

Portrait Reto Schwendimann
Reto Schwendimann
Membro del comitato di direzione
Educa

Articoli correlati

La casa editrice Éditions AGORA è stata incaricata dai cantoni della Svizzera francese di elaborare tutti i materiali didattici per l'insegnamento di «etica e culture religiose». Questi sono ora riassunti in un portale online accessibile tramite Edulog. Yves Dutoit, direttore di Éditions AGORA, parla di questa adesione e della digitalizzazione dei materiali didattici.

Edulog viene utilizzato anche nella formazione professionale. Il servizio online bin-educa supporta la formazione delle falegnami e dei falegnami in Svizzera. L'accesso tramite Edulog consente di risparmiare tempo durante le lezioni e contribuisce alla mobilità di apprendiste e apprendisti nei diversi luoghi di apprendimento.

Con l'ingresso di Lehrmittelverlag Zürich (LMVZ), aderisce a Edulog un attore di primo piano. Grazie ai suoi prodotti educativi, la casa editrice si è affermata al di là dei confini cantonali zurighesi. Dove porterà il viaggio della digitalizzazione? Risponde Michael Andrä, responsabile di LMVZ digital.