100 anni fa (o quasi) Milton Ray Hartmann fondò la cooperativa «Centrale svizzera del cinema scolastico e popolare» dalla quale nacque l’attuale Educa. Egli aveva riconosciuto il potenziale del nuovo media, che era allora il film. L’ha reso accessibile alle scuole di tutta la Svizzera con degli apparecchi di proiezione portabili – una realizzazione pionieristica dello sviluppo delle nuove tecnologie per l’educazione.

Con il programma dell’anniversario Centanni, non guardiamo al passato ma volgiamo lo sguardo verso il futuro. Il sito multimediale centanni.ch rende visibili i progetti scolastici orientati al futuro. Il corpo insegnante e le direzioni della scuola dell’obbligo e del secondario, come pure i responsabili delle aziende formatrici e delle scuole professionali, sono invitati a presentare le loro esperienze innovative, esempi pratici e iniziative.

Intendiamo così promuovere la messa in rete al di là delle frontiere cantonali e linguistiche, lo scambio e l’apprendimento reciproco sulla strada del futuro. Nel corso dell’estate, la comunità educativa sarà invitata ad attribuire il «Topo d’oro» a uno dei progetti presentati, al quale verrà corrisposto un premio di 15'000 franchi.

Organizzeremo la consegna del premio del «Topo d’oro», e altri eventi legati all’innovazione digitale nell’educazione, tra settembre e novembre 2021, quale contributo alle Giornate digitali svizzere.

Articoli correlati

10.12.2020

Il lockdown di marzo ha comportato nuove esperienze di insegnamento a distanza nella formazione professionale. Il nuovo rapporto «Accento sulle tendenze», pubblicato dall’Osservatorio svizzero per la formazione professionale OBS IUFFP, illustra gli elementi rilevabili per l’ulteriore sviluppo delle forme di insegnamento digitale.

4.3.2021

Il Canton Soletta intende promuovere la trasformazione digitale in tutti i livelli scolastici. Il Consiglio di Stato ha approvato un programma specifico, che promuove il potenziamento delle strutture informatiche esistenti, le innovazioni, i test pilota e la concessione di crediti.

26.1.2021

Il Canton Ticino ha collaborato alla realizzazione di un progetto didattico intercantonale sulla protezione dei dati. «I segreti sono ammessi» è la prima parte del manuale didattico, per gli scolari dai 4 ai 9 anni, che sarà presentato a Zurigo il 28 gennaio in occasione della Giornata europea della protezione dei dati.