Contenuto

Milton Ray Hartmann il 14 giugno 1921 fondò la cooperativa di pubblica utilità «Cinema scolastico e popolare svizzero» (CSPS). Aveva individuato il potenziale di questo nuovo media: il film. Lo rese accessibile alle scuole di tutta la Svizzera con proiettori portatili – una realizzazione pionieristica nello sviluppo delle nuove tecnologie nell’educazione.

Le rapide innovazioni tecniche spinsero, a più riprese, la cooperativa verso i suoi limiti finanziari. Il formato 35 millimetri fu seguito, nel 1923, dai nuovi formati 16 e 9,5 millimetri, nel 1932 dalla larghezza della pellicola di 8 millimetri ed infine nel 1965 dal formato Super 8. Nel 1958, Jack Kilby e Robert Noice costruirono i primi circuiti integrati indipendenti uno dall’altro.

Nello stesso anno Milton Ray Hartmann istituì la «Fondazione per la promozione di film culturali, documentaristici e educativi». Intendeva così assicurare un finanziamento a lungo termine per l’interesse pubblico, alla sua cooperativa che esisteva da circa 40 anni e ad altre organizzazioni simili di utilità pubblica. La fondazione, nel corso dell’evoluzione tecnologica e sociale, ha conservato questo scopo e si è sempre adattata ai continui e repentini cambiamenti. Attualmente, sostiene progetti digitali innovativi nelle scuole e nell’insegnamento.

Genesi dell'agenzia specializzata

Alla fine degli anni ‘80, l’Ufficio federale dell’industria, delle arti e mestieri e del lavoro (UFIAML, attualmente SEFRI) intavolò delle negoziazioni con la cooperativa per la creazione di un centro di competenze dedicato all’informatica nell’educazione. Nel 1989 nacque quindi il Centro svizzero delle tecnologie dell’informazione nell’insegnamento (CTII). La CDPE ne divenne la partner. Nel 2003 seguì il Server svizzero per l’educazione (SSE) quale piattaforma nazionale d’informazione, per l’insegnamento e l’apprendimento.

Il 1. gennaio 2017, la Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) e la Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI) hanno trasferito il SSE e il CTII presso l’Agenzia svizzera per le ICT e l’educazione sotto il marchio educa.ch.

Dal 1. gennaio 2021, l’agenzia specializzata opera come istituzione di diritto pubblico, con un’immagine completamente rinnovata. Il 14 giugno 2021, il giorno della sua fondazione, sono stati completati i passi formali per lo scioglimento della cooperativa e la futura relazione tra l'agenzia specializzata e la Fondazione Milton Ray Hartmann. La celebrazione del giubileo, con lo spettacolo teatrale «Cinévalise», ha suggellato il passaggio di consegne.

Lo spirito iniziale, di mettere in discussione ciò che è familiare e di lanciarsi verso l’ignoto, rimane invariato. Il coraggio verso l’incertezza, l’immaginazione e la volontà di creare sono le condizioni basilari per raggiungere l’obiettivo. Tutte le collaboratrici e tutti i collaboratori di Educa ne sono coinvolti.

Rapporti annuali della cooperativa

Jahresbericht 2020 pdf, 9.42 MB
Rapporto annuale 2019 (francese) pdf, 358.88 KB
Rapporto annuale 2018 (francese) pdf, 332.89 KB
Rapporto annuale 2017 (francese) pdf, 367.14 KB