Pubblicazione

Festival dell'educazione: i testi delle conferenze

16. gennaio 2017 / Pubblicazione

Sull'ultimo numero di Scuola ticinese sono pubblicati i testi delle conferenze del Festival dell'educazione, che si è tenuto lo scorso autunno. Vengono considerati i cambiamenti che stanno avvenendo nella vita collettiva e individuale, dovuti all'evoluzione tecnologica.

www4.ti.ch

Mezzo secolo di educazione ai media

12. gennaio 2017 / Pubblicazione / Competenze mediali

Jean-Claude Domenjoz nel suo blog mette in evidenza l'esperienza del canton Ginevra, l'unico dei cantoni romandi, dove nella griglia oraria settimanale vi è un'ora obbligatoria di educazione ai media per tutti gli allievi. Il corso è stato proposto la prima volta nel 1967, nel ciclo d'orientamento.

www.hebdo.ch

Robot sentimentali e nuovi mestieri

10. gennaio 2017 / Pubblicazione

Jürgen Schmidhuber, direttore scientifico dell'IDSIA e professore all'USI e alla SUPSI, è stato intervistato in merito all'intelligenza artificiale. Nell'articolo ci si sofferma pure sui cambiamenti che avverranno nelle professioni, che subiranno sicuramente dei cambiamenti, per ora non noti.

www.supsi.ch

Video e reti sociali

10. gennaio 2017 / educa.ch / Pubblicazione

Nell'ultimo numero dell'Educateur viene ripreso lo studio JAMES, che nel 2016 si è occupato delle abitudini dei giovani in Svizzera nell'ambito dei media digitali. L'inchiesta ha rilevato un aumento del tempo passato online e, dai 12 ai 19 anni, una preferenza per WhatsApp, Instagram e Snapchat.

www.educa.ch

I giovani e le notizie della rete

7. dicembre 2016 / Pubblicazione / Società dell'informazione / Internazionale

L'Università di Stanford ha pubblicato uno studio che ha esaminato la capacità di giovani studenti delle scuole superiori e dei primi anni dell'università, di riconoscere notizie vere da quelle fasulle pubblicate nel web. L'82 % di loro non è in grado di distinguerle, siano esse immagini o testi.

sheg.stanford.edu

Risultati PISA 2015

6. dicembre 2016 / educa.ch / Pubblicazione / Monitoraggio dell'educazione

Oggi l'OCSE ha reso pubblici i risultati dell'indagine PISA 2015, che sono stati ottenuti dai giovani 15enni della Svizzera. Per la prima volta i test sono stati effettuati con il computer. Il passaggio a questa nuova modalità solleva tuttavia numerosi interrogativi, rimasti tuttora senza risposta.

www.cdpe.ch

«je | tu | nous | numérique» è online

30. novembre 2016 / educa.ch / Pubblicazione

L'applicazione web, disponibile in francese e tedesco, sull'«identità digitale», presentata da educa.ch nell'ambito degli Swiss Education Days, è ora online. Propone un'interessante panoramica dei numerosi aspetti di questa complessa tematica, dei suoi potenziali e dei suoi rischi.

eid.educa.ch

Studio JAMES 2016

9. novembre 2016 / Pubblicazione / Competenze mediali

I risultati dell'inchiesta, realizzata ogni due anni dallo ZHAW, sull'uso dei media da parte dei giovani in Svizzera, indica che il tempo d'utilizzo di internet è aumentato per la prima volta dal 2010. Durante la settimana, i giovani sono online per 2 ore e 30, nel fine settimana per 3 ore e 40.

www.zhaw.ch

Studio JIM 2016

22. novembre 2016 / Pubblicazione / Competenze mediali

Sono stati pubblicati i risultati dello studio sull'utilizzo dei media da parte dei giovani in Germania. Il 95% di essi, dai 12 ai 19 anni, comunica regolarmente con WhatsApp, il 51% utilizza Instagram, il 45% Snapchat e il 43% Facebook. Instagram et Snapchat sono usati soprattutto dalle ragazze.

www.mpfs.de

Generazione stressata?

10. ottobre 2016 / Pubblicazione / Società dell'informazione

Realizzato in Svizzera, Brasile, Singapore e Stati Uniti, il Barometro della gioventù 2016 del Credit Suisse rileva fra i giovani una diminuzione della credibilità nella rete, un aumento notevole di esperienze di cyber-mobbing e una progressione nell'uso di Snapchat.

www.credit-suisse.com

Condividi contenuti

Logo SBFI

Logo EDK

Job